ES_logo

Migliora la trasmissione meccanica con l'analisi NVH

Pubblicato da Daniele Sacchi il 24 novembre 2022 | 🕓 Tempo di lettura: 5 minuti

Un riduttore meccanico è una cosiddetta macchina rotante. Questo fa si che nel tempo le sue caratteristiche fisiche varino continuamente in dipendenza dalla configurazione meccanica assunta. I vari componenti ruotano a velocità generalmente differenti, con baricentri fuori asse che generano delle eccitanti armoniche corrispondenti.

Gli alberi possono avere dissimmetrie geometriche che si riflettono in rigidezze non assialsimmetriche che danno origine a componenti armoniche note. Gli ingranaggi durante il loro funzionamento generano eccitanti complesse a volte difficili da prevedere, in modo particolare quando siano presenti disallineamenti degli alberi e errori di lavorazione dei denti degli ingranaggi. Anche i cuscinetti impiegati nella trasmissione possono dare origine a componenti di disturbo nella trasmissione, anche se in genere di minore entità di quanto appena indicato (a meno che non diano luogo a disallineamenti importanti).

Continua a leggere

Argomenti: Automotive, Mechanical&Dynamics, Multibody


La simulazione CFD per tecnologie sostenibili

Pubblicato da Davide Daloisio e Fabio Villa il 17 novembre 2022 | 🕓 Tempo di lettura: 4 minuti

La parola “sostenibilità” richiama alla mente vari aspetti per la maggior parte delle persone. Potresti pensare a parchi eolici, riciclaggio, veicoli elettrici o piantare alberi, ed effettivamente è davvero tutto questo e altro ancora. Ma la sostenibilità comprende tutto ciò che è coinvolto nel soddisfare i nostri bisogni attuali senza impedire alle generazioni future di fare lo stesso. In breve: la sostenibilità non riguarda solo la conservazione delle nostre risorse naturali; si tratta di sostenere anche le prossime generazioni dell'umanità.

Continua a leggere

Argomenti: Automotive, CFD


Crash test virtuale: opportunità per la progettazione predittiva

Pubblicato da Nicola Cafariello il 4 maggio 2022 | 🕓 Tempo di lettura: 5 minuti

I crash test sono un banco di prova fondamentale per valutare il grado di affidabilità e sicurezza di un veicolo; per garantire alti livelli di efficienza, l’Automotive può contare sulla progettazione predittiva, un approccio che prevede la costruzione e l’analisi di modelli virtuali.

Nell’articolo di oggi, diamo uno sguardo alle opportunità dell’analisi dei comportamenti di un sistema con i prototipi digitali.

Continua a leggere

Argomenti: Automotive, Simulazione, crash test


La rivoluzione digitale dell’ingegneria applicata alle trasmissioni di potenza

Pubblicato da Mosè Necchio il 11 febbraio 2021 | 🕓 Tempo di lettura: 5 minuti

Negli ultimi 20 anni, c'è stata una crescita significativa nella tipologia di trasmissioni automotive e della loro complessità: cambio manuale, automatico convenzionale, doppia frizione, manuale automatizzato, a variazione continua, ecc.

Oltre a questo, la maggior parte dei produttori sta ora sviluppando contemporaneamente veicoli con propulsori endotermici convenzionali, ibridi e completamente elettrici con l’ineluttabile necessità di architetture di trasmissione diverse.

In questo articolo vedremo le nuove sfide che i produttori di sistemi di trasmissioni devono affrontare per rispondere alle nuove esigenze del mercato.

Continua a leggere

Argomenti: Automotive, Trasmissioni


Il raffreddamento dei motori elettrici ad alta densità di potenza

Pubblicato da Massimo Galbiati il 26 maggio 2020 | 🕓 Tempo di lettura: 4 minuti

L’utilizzo di motori elettrici in sostituzione dei convenzionali motori a combustione è una tendenza in atto principalmente nel settore automotive, ma coinvolge in realtà tutti i mezzi di trasporto ed industriali, dalla bicicletta all’elicottero, fino ai trattori e le macchine per movimento terra. I motori elettrici montati su questi mezzi devono necessariamente essere compatti e leggeri, ma al tempo stesso devono essere in grado di erogare un’elevata potenza.

Continua a leggere

Argomenti: Particleworks, Automotive


Tecniche e Metodologie per lo sviluppo di un motore elettrico ad alte prestazioni e densità di potenza

Pubblicato da Emiliano D'Alessandro il 19 maggio 2020 | 🕓 Tempo di lettura: 6 minuti

Gli ingegneri che progettano macchine elettriche utilizzano strumenti di simulazione che consente loro uno sviluppo rapido ed accurato di prodotto. L'impiego di strumenti e metodi di calcolo agli elementi finiti già nelle prime fasi del processo di progettazione, rende possibile accelerare lo sviluppo del prodotto e contemporaneamente ottenere una maggior efficienza energetica della macchina, risparmio sui materiali, e dei costi complessivi.

Per una progettazione ottimale del motore occorre strutturare un flusso di lavoro che analizzi il progetto da un punto di vista multifisico e su uno scenario potenziale di funzionamento un po' più ampio di quello previsto. Questa strategia consente di considerare l'intera gamma di potenziali applicazione al fine di ridurre al minimo eventuali guasti.

Continua a leggere

Argomenti: Automotive, Simulazione