ES_logo

Benedetto Belloli

Mi trovi su:

Post recenti

La simulazione di ingegneria pervasiva

Tradizionalmente posizionata nella fase di validazione del prodotto ed utilizzata dalla mitica figura dell’analista del dipartimento “calcoli”, un arcigno e criptico ingegnere al quale venivano indirizzate le peggiori rogne aziendali, la simulazione virtuale detta anche CAE (Computer Aided Engineering), sta vivendo oggi una seconda giovinezza che ne sta allargando lo spazio di utilizzo e i benefici.

In questo articolo vediamo come gli strumenti moderni di simulazione si sono evoluti, aggiungendo sempre nuove discipline ingegneristiche e risolvendo problemi sempre più articolati e distribuiti in ambiti aziendali una volta impensabili, come ad esempio l'assistenza post-vendita o la logistica. 

Continua a leggere

Argomenti: Particleworks, Simulazione, Simulazione in tempo reale

Sviluppare il prodotto ideale con la simulazione

L’evoluzione dello sviluppo prodotto è estremamente veloce, con un numero di funzionalità in costante aumento. Basta salire su di un’auto di nuova generazione e confrontarla con quella di qualche anno fa per rendersene conto. La mia prima auto era quasi un oggetto primitivo confrontata con la sua evoluzione attuale, prestazioni limitate, consumi elevati e priva di tutta una serie di optional (alzacristalli elettrici, servosterzo, chiusura centralizzata, sedili reclinabili, impianto di aria condizionata, lunotto termico) oggi presenti nella maggior parte delle utilitarie in commercio.

Lo stesso accade per la maggior parte dei prodotti, non solo quelli elettronici, dove l’innovazione di prodotto è data per scontata, ma quelli più tradizionali come una bicicletta (sempre più e-bike), un orologio (ormai diventato strumento di monitoraggio del nostro corpo), un libro (ormai soppiantato o per lo meno affiancato dall'immancabile Kindle), un televisore (che sembra dimagrito di 20 chili). Perfino la classica sigaretta ha ormai la sua versione elettronica.

In questo articolo vedremo come l'innovazione si ottenga grazie ad un uso sempre più spinto della simulazione virtuale, disciplina in grado di trasformare il prodotto in un modello matematico in grado di replicarne il comportamento reale, prevedendone quindi prestazioni e problemi rispetto alla sua realizzazione "fisica". 

Un vantaggio non indifferente se si pensa che i costi delle modifiche di progetto durante lo sviluppo prodotto sono tanto maggiori quanto si interviene in ritardo.

 

Continua a leggere

Argomenti: Time to market, Multidisciplina, Simulazione, Simulazione in tempo reale

Iscriviti alla newsletter di EnginSoft per ricevere le ultime novità sulle soluzioni software di simulazione

Articoli più letti

New call-to-action